Ciao, ragazzi! Perché Monaco è la città più settentrionale d'Italia

Nymphenburg, Theatinerkirche, Pizzabäcker

Stile di vita, cibo, calcio: Cosa unisce Monaco e l'Italia

Monaco riceve molti ospiti dall'Italia ogni anno. Dopo tutto, molti italiani hanno un rapporto speciale con Monaco. La città mantiene anch'essa una relazione stretta con l'Italia. Come e dove? Scopritelo qui.

Architettura italiana a Monaco di Baviera

Theatinerkirche am Odeonsplatz
La Theatinerkirche su Odeonsplatz è una delle chiese più belle della città

Se volete scoprire l'architettura italiana dentro Monaco, passeggiate da Odeonsplatz a Max-Joseph-Platz. Molti dei grandi edifici della città vecchia (Feldherrnhalle, Nationaltheater, il Residenzpost e il cortile con porticato della Alte Münze) si ispirano a modelli italiani o sono stati costruiti da architetti italiani.

Ad esempio la Theatinerkirche St. Kajetan a Odeonsplatz: l'architetto Agostino Barelli, come suggerisce il nome italiano, prese la chiesa di Sant'Andrea della Valle a Roma come modello per il magnifico edificio di Monaco. L'edificio fu completato da Enrico Zucalli e Giovanni Viscardi: così, una delle più belle chiese di Monaco ha una chiara firma italiana.

Anche il giardino della Lenbachhaus in Königsplatz si ispira ai giardini rinascimentali: vengono in mente ricordi di Villa Medici a Roma.

La gioia di vivere italiana: La Dolce Vita di Monaco

Gondeln Nymphenburg

L'attitudine italiana alla vita è molto diffusa a Monaco, non solo per via dei 28.000 italiani che vivono nella capitale bavarese. Vi sembrerà quasi di essere in una piazza italiana in Sankt-Anna-Platz a Lehel, una di quelle che potreste trovare anche a Firenze o Milano. E proprio come nelle metropoli dello stivale, anche ai monacensi piace sedersi all'aperto e godersi il sole: l'interpretazione bavarese della "Dolce Vita".

Se avete voglia di respirare un po' l'atmosfera di Venezia, potete fare un giro in gondola nel parco del palazzo Nymphenburg: il gondoliere vestito in modo tradizionale ha imparato il mestiere a Venezia e si è fatto fare la sua gondola lì. Per 30 minuti sarà come portare la città di Monaco sull'acqua. Le date sono disponibili fino a metà ottobre. E a proposito del Palazzo di Nymphenburg: l'impulso per la costruzione del magnifico complesso risale alla principessa italiana Henriette Adelheid von Savoyen.

Anche la statua di Giulietta Capuleti al Vecchio Municipio rappresenta il romanticismo: un simbolo dell'amore! Ai residenti di Monaco piace metterle in mano dei fiori freschi. La statua è un dono della città di Verona.

 

Il calcio italiano a Monaco: Da Luca Toni alla SV Italia

Il calcio gioca un ruolo importante sia a Monaco che in Italia. Le stelle italiane come Ruggiero Rizzitelli, Massimo Oddo e soprattutto Luca Toni hanno lasciato il loro segno nel FC Bayern. Ma sapevate, per esempio, che c'è una squadra di calcio italiana a Hasenbergl, la SV Italia 1965 München? La squadra è stata fondata da lavoratori migranti italiani come attività di svago, ma dal 1996 gioca anche nel calcio amatoriale bavarese.

E poi ci sono i "tifosi". Tra questi, i top club italiani Inter e AC Milan così come la SSC Napoli hanno le loro associazioni di tifosi a Monaco.

Arte e cultura: Roma antica, da Vinci e Vivaldi

Glypthothek am Königsplatz – Römersaal, Foto: Staatliche Antikensammlungen und Glyptothek München, Renate Kühling
Foto: Staatliche Antikensammlungen und Glyptothek München, Renate Kühling La sala romana nella Glyptothek

L'arte e la cultura italiana si trovano naturalmente anche a Monaco, per esempio a Königsplatz: nella Glyptothek sono esposte numerose sculture e rilievi del periodo tardo romano che invitano a fare una passeggiata nell'antica Roma.

Inoltre, a Monaco si possono ammirare numerose opere dei grandi pittori italiani. Nella Alte Pinakothek, per esempio, troverete opere di Leonardo da Vinci, Tiziano e Raffaello.

Anche l'opera, la più italiana tra tutte le forme musicali italiane, viene celebrata a Monaco. L'Opera di Stato Bavarese, in particolare (sito cliente), gode di fama mondiale. Compositori italiani come Giuseppe Verdi e Vivaldi sono regolarmente in programma qui.

La cultura italiana è profondamente radicata a Monaco. L'Associazione delle società culturali italo-tedesche (Vereinigung Deutsch-Italienischer Kulturgesellschaften), che organizza spettacoli musicali e viaggi in Italia, è molto attiva in questo settore.

Fare shopping come in Italia

Eataly

Se volete cucinare il cibo italiano a casa, dovreste andare a fare shopping a Schrannenhalle. Dal 2015 Eataly è di casa lì, ed è assolutamente all'altezza del nome della "città più settentrionale d'Italia". Qui si possono trovare specialità italiane di tutti i tipi come l'olio d'oliva pregiato e gli antipasti, ma anche una grande selezione di squisiti vini italiani. Se vi piace scegliere e comprare in negozi più piccoli, date un'occhiata alle gastronomie italiane come San Marco o Feinkost Cannova.

A Monaco non solo potrete comprare il cibo italiano, ma troverete anche nel centro molti marchi di moda famosi come Prada o Versace che hanno lì i loro negozi. Se volete comprare vestiti italiani ad un prezzo più basso, dovreste visitare Blucotton, Solo Moda (Innere Wiener Straße 46) o Kurani Italy Mode (Josephspitalstraße 9).

Cibo italiano: Pasta e pizza per tutti i gusti

Pastarella

A Monaco si può mangiare italiano quasi ad ogni angolo di strada, e ogni abitante di Monaco ha il "suo" ristorante italiano preferito: il che non è sorprendente, perché la scelta è enorme. Si va dal trancio di pizza allo snack bar, all'ambiente raffinato con menu a 5 portate.

Un'ottima pizza si può trovare da Mille Miglia (Bergmannstraße 28) o Mimmo e Co. (Kapuzinerstraße 6), gli amanti della pasta troveranno quello che cercano da Cupido (Bruderstraße 8) e se cercate qualcosa di più sofisticato, dovreste dare un'occhiata all'Osteria Der Katzlmacher (Bräuhausstraße 6).

Il gelato perfetto

Sarcletti

Cosa non può mancare in Italia? Esatto, il gelato! Lo trovate ad esempio da Sarcletti a Rotkreuzplatz. Proprio come sul Lago di Garda, allegri gelatieri ti salutano metà in italiano e metà in tedesco. La selezione di gelati è incredibile - fino a 60 gusti in alta stagione - e il gelato è artigianale.

Yole Gelato a Schwabing (Marktstraße 2) è facile da trascurare, ma è proprio quello che non dovreste fare, perché il gelato è buonissimo. Un consiglio da insider a Kolumbuspatz è Cesario Eiscream, quindi se siete dietro l'angolo e avete voglia di un gelato, qui non potete sbagliare.

Bere come in piazza

Bar Centrale

Non è solo il cibo italiano ad essere eccellente a Monaco di Baviera: in città trovate anche l'opportunità di bere alla maniera del sud d'Europa. Naturalmente, si inizia con un caffè o un espresso, e se vi piace autenticamente italiano, allora andate da Dinatale (Veterinärstraße 4) o da Morso (Nordendstraße 17), che si trovano entrambi a Maxvorstadt.

Per il vino o l'Aperol Sprizz la sera, si consiglia un giro al Bar Centrale (Ledererstraße 23), che è molto avanti in termini di autenticità e quindi è sempre ben frequentato. Si raccomanda anche L'Aperitivo al Viktualienmarkt, che si distingue per le sue varianti di cocktail italiani.

X

CORONAVIRUS: DIE AUSWIRKUNGEN AUF MÜNCHEN

Alle Infos
Top