Königsplatz a Monaco: Attrazioni, eventi e storia

Propyläen am Königsplatz, Foto: muenchen.de/Michael Hofmann
Foto: muenchen.de/Michael Hofmann Il cancello Propyläen a Königsplatz

Königsplatz: Eventi all'aperto, musei, luogo d'incontro degli abitanti di Monaco

Sulla Königsplatz (Piazza del Re) si incontrano stile di vita moderno, classicismo e antichità. Arte millenaria, architettura e molto altro vi aspettano per essere scoperti.

La Königsplatz: Le informazioni più importanti in breve

  • Architettura: All'inizio del XIX secolo, la Königsplatz fu costruita sul modello dell'Acropoli di Atene e infine completata nello stile del classicismo europeo.
  • Storia: La piazza fu usata dai nazionalsocialisti per eventi di partito e per i roghi di libri, tra le altre cose.
  • Eventi: Oggi, la Piazza del Re è usata per concerti all'aperto, eventi come l'Estate in Città e festival o manifestazioni.
  • Cultura: Ci sono molte opere d'arte da scoprire nei musei Staatliche Antikensammlungen, Glyptothek e Lenbachhaus.

 

Concerti, eventi all'aperto e relax

Königsplatz in der Dämmerung

Königsplatz nel quartiere di Maxvorstadt è il posto preferito da molti abitanti di Monaco per rilassarsi, leggere e prendere il sole: 

  • Particolarmente popolare è il museo Glyptothek con le sue protrusioni di pietra. Qui il sole splende fino a tarda sera, trasformandolo in un posto accogliente quando il resto della città è già all'ombra.
  • Luogo per eventi all'aperto: a Königsplatz hanno luogo concerti con stelle della musica nazionale e internazionale.

 

Musei e attrazioni a Königsplatz

Die Glyptothek auf dem Königsplatz, Foto: Katy Spichal
Foto: Katy Spichal
  • Glyptothek (in inglese): Nel museo si possono ammirare antiche statue greche e romane, alcune delle quali originali di fama mondiale.
  • Staatliche Antikensammlungen (in inglese): Qui si può trovare arte etrusca, romana e greca di piccole dimensioni come gioielli e vasi.
  • I Propilei: Non sono percorribili a piedi, ma meritano comunque una visita. Completato nel 1862, la porta del tempio è modellata sui Propilei dell'Acropoli greca.
  • Lenbachhaus (in inglese): Nel Museo d'Arte Moderna troverete non solo la più grande collezione sul gruppo di artisti "Der Blaue Reiter", ma anche un bellissimo piccolo giardino.

 

4 cose che fanno di Königsplatz un posto speciale

Leute bei Königsplatz, Foto: muenchen.de/ Vauelle
Foto: muenchen.de/ Vauelle
  • Pochi luoghi sono così adatti per foto per Instagram come la Königsplatz. I prati verdi e gli edifici di splendore classicistico, le colonne, le scale e le sculture offrono i migliori scenari per le foto.
  • Il bagno di sole a Königsplatz è d'obbligo! Se il tempo è bello, in particolare sui gradini della Glyptothek.
  • Un po' di cultura non deve mancare: alla Staatliche Antikensammlung e alla Glyptothek si impara molto sull'antichità. Se siete più in vena di pittura moderna, la troverete dietro l'angolo alla Lenbachhaus
  • Anche a Königsplatz si mangia, naturalmente. Nel caffè della Glyptothek e sulla terrazza soleggiata del Café Ella alla Lenbachhaus si dimentica rapidamente la vita quotidiana. La sera, si consiglia una deviazione al Löwenbräukeller con il suo giardino della birra.

Storia architettonica della "Isar-Atene"

All'inizio del XIX secolo, l'architetto Karl von Fischer fu incaricato dal re Ludwig I di costruire una magnifica piazza all'estremità occidentale di Brienner Strasse: 

  • Fischer progettò la piazza basandosi sul modello dell'Acropoli di Atene.
  • Il completamento della piazza fu poi realizzato dall'architetto Leo von Klenze.

Il risultato è un'opera d'arte urbana nello stile del classicismo europeo: con i propilei dorici, la collezione corinzia di antichità e la Glyptothek ionica, la Königsplatz è considerata una delle maggiori opere della "Isar-Atene" ludoviciana.

 

Epoca nazista: Luogo centrale della marcia su Monaco

Probabilmente non c'è nessun posto a Monaco che fu usato così tanto dai nazionalsocialisti per l'autopromozione come Königsplatz. Anche prima della presa del potere nel 1933, la cosiddetta Casa Marrone, il quartier generale del partito NSDAP, si trovava nella vicina Brienner Strasse, quindi Königsplatz era già il centro dei nazisti in una fase iniziale. Il 10 maggio 1933, Königsplatz fu uno dei luoghi dove i nazisti bruciarono i libri degli scrittori che non corrispondevano all'ideologia nazista, come Erich Kästner e Kurt Tucholsky. 

Nel 1935, i nazisti posero circa 20.000 lastre di granito in modo che Königsplatz potesse essere usata come punto centrale di raduno per gli eventi del partito a Monaco. Inoltre, vi furono eretti "templi d'onore" per i morti del "putsch hitleriano" del 1923. Nella Arcisstraße fu aperto nel 1937 il "Führerbau", che all'epoca serviva soprattutto come edificio di rappresentanza, e che oggi ospita l'Università di Musica e Teatro di Monaco.

Dopo la fine della guerra: Dal parcheggio all'aspetto odierno

La Königsplatz fu gravemente danneggiata durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Dopo la fine della guerra, i "templi dell'onore" furono fatti saltare in aria dall'esercito americano. Dopo di che, l'area fu usata come parcheggio per la maggior parte del tempo. Fu solo alla fine degli anni '80 che la Königsplatz cominciò ad essere restaurata e riportata al suo aspetto del XIX secolo. Fino alla fine del millennio, gli edifici sono stati generalmente rinnovati.

Scopri di più su Monaco

X

CORONAVIRUS: DIE AUSWIRKUNGEN AUF MÜNCHEN

Alle Infos
Top