Le birrerie all’aperto di Monaco di Baviera

Biergarten, Freizeit, München

Consigli per una perfetta permanenza in una birreria all’aperto

È una giornata di sole e avete fame, sete e tempo a disposizione? Allora una birreria all’aperto è proprio ciò che fa per voi! Dall’ingresso all’uscita, ecco a voi 11 consigli per un soggiorno perfetto.

 

1. La birreria giusta

Forza, andiamo! Sì, ma.... dove? Tra tutte le città del mondo, Monaco di Baviera possiede senza dubbio la più alta concentrazione di birrerie all’aperto. Ve ne sono di grandi e di piccole, dove grandi e piccoli troveranno sicuramente qualcosa di proprio gusto. Magari anche voi avete già la vostra preferita (o le vostre preferite), ma a volte vale la pena provare qualcosa di nuovo. Date un’occhiata alla nostra mappa delle birrerie all’aperto: troverete le più belle, situate in prossimità delle stazioni dei treni urbani (S-Bahn) e della metro (U-Bahn), con indicazione delle loro caratteristiche.

2. Il clima giusto

 Ovviamente la condizione ideale per recarsi in una birreria all’aperto è una giornata di sole splendente. Ma qualcuno la pensa diversamente: non è vera estate se non si viene sorpresi almeno una volta da un temporale estivo in piena regola! Se siete tra quelli che non vogliono bere birra annacquata, vi consigliamo di consultare preventivamente varie app meteo: la media di tutte le previsioni è normalmente affidabile. Non temete la pioggia? Allora portate con voi ombrello e giubbotto impermeabile e, in caso di necessità, potrete affrontare, imperturbabili, i rovesci di pioggia spesso intensi ma anche brevi.

3. La compagnia giusta

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Fondamentali per una giornata perfetta in una birreria all’aperto sono le persone con cui trascorrere il tempo. E ricordate: le nostre birrerie all’aperto sono adatte per ogni occasione. Per il pranzo con tutta la famiglia, per un boccale con i colleghi dopo il lavoro, per un primo appuntamento, per un pomeriggio di relax con gli amici. Nessuno ha tempo? Non importa! Se avete voglia di stare in compagnia, non dovrete far altro che aggregarvi a un paio di persone simpatiche. Se invece preferite la tranquillità, nelle birrerie all’aperto è bello anche semplicemente sedere da soli e guardarsi attorno....c’è sempre qualcosa da vedere.

4. Alcune regole

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Esistono delle regole non scritte che renderanno più gradevole la vostra sosta in una birreria all’aperto. Per esempio: potete occupare un intero tavolo per la vostra compagnia di amici, se arrivate per primi; ma non potete farlo per ore se la birreria è già piuttosto affollata. Oppure: se ad un tavolo ci sono ancora un paio di posti vuoti, di norma potete aggregarvi chiedendo gentilmente: “È libero qui?” Esiste peraltro anche una norma scritta: l’ordinanza regionale bavarese sulle birrerie all’aperto stabilisce che è consentito portare con sé il cibo da consumare, mentre le bevande devono essere acquistate in loco.

5. Il posto giusto

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Se in una birreria all’aperto vedete un gruppo di persone che discutono, non preoccupatevi: non stanno litigando. Semplicemente, non riescono a mettersi d’accordo sul posto perfetto in cui sedersi. In effetti la scelta non è facile. Un paio di consigli: se il tempo è bello, un posto al sole può sembrare allettante all’inizio, ma al più tardi dopo mezz’ora il caldo può diventare un po’ troppo cocente. Se invece il sole sta per tramontare, potete cercare un posto in cui poter godere ancora per un po’ dei suoi raggi. Se avete bambini, ma anche se non disdegnate l’ombra, un posto riparato sotto un bel castagno sarà la scelta giusta. Nella zona servita non dovrete preoccuparvi di nulla, però non potrete consumare alimenti portati da fuori. È bene dare anche un’occhiata ai vicini: per esempio, il gruppone di amici arrivati da Colonia per un addio al celibato può diventare troppo chiassoso, ma d’altro canto può anche fornire un allegro intrattenimento.

6. L’ordinazione giusta

Biergarten, Freizeit, München

Al banco della mescita, la birra e gli avventori scorrono a fiumi, e alcuni camerieri reagiscono con un briciolo di impazienza ad eventuali esitazioni. Per non rallentare il servizio e anche per evitare di beccarsi una sbuffata, è opportuno decidere in anticipo che cosa si desidera bere. Il boccale di bionda da un litro costituisce ovviamente il metro di misura standard, e non ha bisogno di molte parole: chi ordina “oane!” (“uno”) riceve un boccale. Mostrando due dita alzate si ottengono altrettanti boccali. Altrimenti vale la regola generale secondo cui tutto il resto deve essere specificato con esattezza, sia la misura che il contenuto. La scelta è per lo più molto ampia: oltre all’immancabile bionda troverete normalmente anche la birra analcolica e la birra bianca (“Weizen”), oltre a bibite analcoliche quali limonata, succo di frutta con acqua frizzante (ad. es. “Apfelschorle”) e ovviamente.... acqua. A proposito di acqua: nelle birrerie all’aperto si verifica sistematicamente un fenomeno sorprendente. Quasi nessuno riesce a bere i classici due litri d’acqua al giorno consigliati per una buona idratazione, ma nelle caratteristiche birrerie all’aperto bavaresi due boccali di birra spariscono in un batter d’occhio! Salute!

7. Il cibo giusto

Biergarten, Freizeit, München

 Sarà che dopo il 294° pollo alla griglia si ha voglia di qualcosa di diverso, sarà che negli ultimi anni i ristoratori hanno notevolmente ampliato la propria offerta, il fatto è che la maggior parte delle birrerie all’aperto è ormai in grado di soddisfare ogni gusto e ogni appetito. Vengono proposti spuntini o pasti completi, pietanze per vegani e per amanti della carne, ricette dolci o salate. Accanto a piatti classici come l’obazda (crema di formaggi e burro con cipolla e peperoncino) o il Steckerlfisch (pesce allo spiedo), sono in gran voga le grigliate miste di hamburger, bistecche e costolette. Come già rdetto, è comunque possibile portare con sé gli alimenti da consumare.

8. La giusta strategia

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Vedrete gente che siede sugli sgabelli dimenandosi ritmicamente e con un’espressione concentrata, eppure non si sente alcuna musica che possa spiegare questo movimento cadenzato. Mistero? No, probabilmente si tratta di qualcosa di molto più semplice: stanno trattenendo la pipì. Secondo la leggenda, infatti, bisogna reprimere il più a lungo possibile lo stimolo a orinare, che già dopo il primo boccale comincia a farsi pressante. Si deve quindi “trattenere la pipì”. Solo quando si sta per scoppiare è consentita una scappatina liberatoria alla toilette. Questo perché, sempre secondo la leggenda, se si va alla toilette troppo presto, bisogna tornarci continuamente. La cosa è dimostrata scientificamente: l’alcol riduce il rilascio dell’ormone ADH, normalmente preposto a trattenere più a lungo i fluidi nell’organismo per filtrare le sostanze nutritive. Quando l’azione di tale ormone è inibita, bisogna orinare più spesso. Poiché il soggiorno in una birreria all’aperto deve essere soprattutto gradevole, il nostro consiglio è il seguente: per evitare di sentirsi a disagio, meglio recarsi una volta di più alle toilette (che normalmente sono pulite e curate).

9. L’atmosfera giusta

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Una canzone del gruppo musicale Haindling recita: “Bayern, das samma mia!”, cioè “Noi bavaresi siamo così” Ma come, penserà chi non è originario di Monaco: “bavaresi e gentili?”. Certo! Nonostante il persistente luogo comune secondo cui i bavaresi sarebbero scorbutici e gli abitanti di Monaco altezzosi, in sostanza siamo tutti molto gentili. A condizione che anche gli altri lo siano con noi. Fate la prova: chi si rivolge cortesemente ai camerieri della mescita, che hanno fama di essere sempre di cattivo umore, riceverà in genere una risposta estremamente cortese. Il che significa, nel caso specifico, una leggerissima piega all’insù di un angolo della bocca. I vostri vicini di tavolo invece saranno ben felici di unirsi a voi, di tanto in tanto, nel classico brindisi “Prost!” (“Salute”), perché si sa che tutti amiamo bere in compagnia! Spesso i brindisi degenerano in un’allegra confusione, ed è proprio in questa calda atmosfera che ci si diverte di più nelle birrerie all’aperto.

10. Il rispetto della tradizione

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Una birreria all’aperto è il luogo ideale per vivere in prima persona le tradizioni. In molte di esse suonano regolarmente orchestrine di fiati e altri musicisti, e i clienti possono ballare e cantare. Ma attenzione! Bisogna prestare molta attenzione alla sottile differenza tra cantare e sbraitare. Anche i giochi di carte bavaresi come “Schafkopf” o “Watten” sono generalmente ammessi, ma nella zona servita è opportuno chiarire in anticipo con il personale se è consentito puntare denaro. Anche sfoggiare i “dirndln” (tradizionali abiti femminili bavaresi) e i “Lederhosen” (pantaloni di pelle da uomo tipici della tradizione locale) fa parte del colore locale: graziose ragazze e baldi giovanotti nei tipici costumi renderanno ancora più gradevole a tutti i visitatori la permanenza in birreria.

11. L’atteggiamento giusto

Biergarten, Freizeit, München, Foto: Sebastian Lehner
Foto: Sebastian Lehner

Potremmo disquisire ancora per ore su come rendere perfetta la vostra visita ad una birreria all’aperto. La cosa più importante è: divertitevi! Tempo libero, buona compagnia e chiacchierate divertenti all’aria aperta, sotto il sole o all’ombra dei castagni; il tutto accompagnato da un boccale di birra fresca e cibo squisito. Che cosa si può desiderare di più? Vi auguriamo una bellissima estate nelle nostre birrerie all’aperto!

Più su Monaco

Top